Grazie a Commodore siamo una famiglia!

Salve a tutti Amighi miei, l’ora per pubblicare questo articolo non è delle migliori, una parte di voi lettori sta dormendo ma l’altra metà sa bene cosa sta facendo…

Questa volta non parlerò né di guide né di sfide né tanto meno di prodotti, stavolta voglio parlare di una magia, una strana forza sconosciuta che ci ha unito in passato, che ci unisce oggi e che molto probabilmente ci unirà anche in futuro. Tra di noi non ci conosciamo. Molti di voi sono lontani chilometri l’uno da l’altro ma qualcosa ci tiene tutti stretti, uniti come se vivessimo sotto lo stesso tetto.

Tutto ciò che ho appena detto, l’ho vissuto sulla mia pelle. Prima con Roberto quando abbiamo iniziato la nostra avventura poi con Marco, Massimo, Davide, Stefano, Livio, Marco, Luca  e tanti altri che ora non sto a menzionare perché sennò questo articolo sarebbe chilometrico…  🙂

Comunichiamo tra noi come se ci conoscessimo da sempre, cosa sarà tutta questa improvvisa empatia? Si chiama passione. Si, passione per qualcosa con cui siamo cresciuti e che non vogliamo che muoia: i nostri primi home computer o le nostre care retro console.

Faccio parte ormai di gruppi che nei Social contano oltre 5000 persone e vedo che ogni volta che uno di noi fa una domanda o comunque pubblica un post, ecco subito una reazione, un aiuto, questo rende bellissimo il ricordo di quegli adolescenti ormai over 30 che tengono stretti i loro ricordi e che hanno una voglia matta di riviverli e condividerli.

Non parlo così per passare il tempo, per riempire un angolo del nostro blog o far aumentare le visite in modo meschino, parlo così perché nessuno parla più di noi o perlomeno chi lo fa, lo fa in maniera confusa o a dir poco offensiva.

Noi non siamo gente repressa che si è chiusa in casa per stare lontano dal mondo, lo dimostra la continua voglia che abbiamo di mostrare agli altri le nostre scoperte o i nostri ricordi. I videogamers, per esempio, ne conosco tanti e vi assicuro che sono persone normali.

Grazie a Commodore siamo una famiglia!

Ma via gli sfoghi polemici! Oggi sono qui per ricordare a tutti voi che siamo una famiglia e che sono fiero di farne parte. Un ringraziamento speciale va ad Alberto che ha rispolverato in me la voglia per i videogiochi di vecchia e nuova generazione. Quanto sono contento quando leggo nel gruppo che un nuovo utente ha appena ritrovato o ricomprato una vecchia console… per me è come se in famiglia fosse entrato un nuovo parente. Anche a voi fa questo effetto?

Per questo parlo con tutti voi che leggete questo articolo nostalgico… Non abbiate paura di chiedere o di scambiare opinioni. Il bello di questa passione è proprio questo! Ci pensate quanto sarebbe stato bello se ai tempi ci fosse stato internet come oggi? Forse tanti di noi avrebbero capito subito cosa c’era fra le loro mani…

Trascorrerei tutta la giornata a parlare con voi ma non mi è possibile come ormai non mi è possibile giocare tutto il giorno alle mie amate console/Amiga, comunque visto che siamo arrivati alla conclusione, posso dirvi che se avete una console chiusa in cantina o in soffitta non lasciatela li, ricollegatela alla TV e ridatele vita. Lo merita credetemi.  😎

Sosteneteci leggendo i nostri ultimi manufatti  😎 

Inoltre noi di CommodoreBlog vi abbiamo pensato cari utenti, ecco a voi la nuova Pagina Valutazioni. Per scoprire di cosa si tratta dovete cliccare!

Come? Non vi siete iscritti ai gruppi su Facebook? Beh cosa aspettate? Ogni giorno è un buon giorno per farlo. 😉

Un saluto a tutti da Marco e se il mio articolo vi ha annoiato credetemi non lo si è fatto apposta. Ricordatevi, Grazie a Commodore siamo una famiglia!

Marco

Marco

Nato per la tecnologia... Lo scopo della sua vita è quello di possedere ogni tipo di console esistente al mondo, ma per il momento si dedica a CommodoreBlog

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Marco ha detto:

    Bellissime parole….condivido in pieno.

  2. Roberto ha detto:

    Ma Roberto io? 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.