Io e SWOS

Parlare di Sensible Soccer per me è come interpretare il Vangelo del Calcio, in senso videoludico intendo. Oggi decantiamo le rivalità, effimere, tra Fifa e Pes, su chi lo ha più “grosso”, il motore grafico (che avevate capito?), ma la rivoluzione calcistica su homecomputer, parte dall’ammiraglia di casa Commodore,con, per l’appunto, Sensible Soccer.

I miei ricordi ad esso si fermarono alla versione 1.1, stragiocato, ovviamente, a casa di amici in interminabili tornei all’ultimo sangue. Per noi il tempo si, letteralmente, fermava.

Poi si cresce, e devo dire che ci fu un periodo buio. Abbandonai i sogni Amiga, lanciandomi nel mondo diretto delle console a 16 bit,ritrovandomelo su cartuccia, che emozione!

Ricordo ancora le 120mila Lire sudate e il “lungo viaggio” di un pomeriggio d’estate per metterci le mani, per poi scoprire che i nomi erano leggermente storpiati (in pratica si cambiavano le vocali ed io avevo lo “schemino” per riconoscere i calciatori),che successivamente usciva la “international edition” con nomi originali, ma soprattutto qualcosa che rendesse il gioco più completo, che potesse trasformarlo in qualcosa di “eterno”: sto parlando della componente manageriale.

  • Versione SNES

    Versione Snes

  • Versione SNES

Fu così che venni a conoscenza, per puro caso tra l’altro, del Sensible Soccer definito:Sensible World of Soccer 96’/97’.

Era un periodo in cui i manageriali di calcio andavano forte con titoli come Player Manager (su SNES c’era la componente “ingiocabile” di Kick-Off) o Scudetto (adesso conosciuto come Football Manager), e per  finire con il Re dei manageriali dell’epoca, ossia PC Calcio.

SWOS (con questo acronimo verrà riconosciuto) si collocava in mezzo a questi “mostri sacri”, rilanciando il suo calcio semplice e senza fronzoli, introducendo capacità e qualità per differenziare i calciatori e la tanto ambita modalità carriera. Il resto è storia.

Oggi il movimento attorno SWOS è vivo più che mai,attraverso gruppi, siti, dove si organizzano tornei e stagioni online, con, addirittura, la possibilità di poter giocare (principalmente su PC, dispositivi Android e Raspberry) ad una versione aggiornata alla stagione 2016/17. Tutto ciò grazie all’emulazione, dove possiamo giocare ovunque un capolavoro sportivo che vive nel tempo.

SWOS 96’/97′ patch 2016/17 su Android.

Non dimentichiamo, infine, la possibilità di rigiocarlo come titolo Arcade su XBOX360, con grafica ritoccata (ma c’è la possibilità di giocare con la vecchia grafica) e con i calciatori dell’epoca, con nomi storpiato, ovviamente. Preparatevi lo “schemino”, mi raccomando.

Versione XBOX360

SWOS, assieme al Fantacalcio, è lo sport più bello del mondo, dopo il Calcio.
 

Pietro D'Aniello

Pietro D'Aniello

Viaggiatore del Tempo, attraverso l'emulazione riesco ad attraversare le Ere videoludiche con il mio Raspberry Pi3.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.