Pac Man 22 maggio 2020 e sono 40 anni

Buonanotte amici di Commodoreblog.com mentre il tempo scorre inesorabile e inesorabilmente i nostri capelli sbiancano ci troviamo a festeggiare un compleanno i quarant’anni di Pac Man

Curiosità su Pac-Man

‘Puck-Man”, così si doveva chiamare il famoso pupazzetto giallo riprendendo la parola onomatopeica giapponese ‘paku-paku’ derivante dal rumore della masticazione.Ma la paura che gli americani potessero cambiare il nome con qualcosa di “terribile”  porto i produttori a chiamarlo Pac-Man.

Come nacque?

La risposta e molto semplice quanto meno scontata, infatti Tohru Iwatani, che a quei tempi seppur già sviluppatore di videogiochi non aveva ancora fatto nulla di indimenticabile ebbe una visione in una pizza a cui era stata tolta una fetta ‘e io che pensavo fosse una moneta’ concepì cosi Pac-Man in una pizzeria.

“Osservai quella pizza e vidi quel che poi sarebbe divenuto Pac-Man ai tempi era pieno di videogame dove andavano in scena invasioni spaziali, dove si sparava a tutto e tutti. Io invece miravo a fare un gioco grazioso, semplice, che piacesse alle donne e che potesse esser giocato dalle coppie. E con un concetto di base: il mangiare. Avevo in testa degli elementi, ad esempio i cibi speciali che Pac-Man divora e che gli permettono, come capita a Braccio di Ferro con gli spinaci, di diventare così forte da dar la caccia ai fantasmi. Ma la loro è una relazione simbiotica anche se conflittuale, la stessa che lega Tom a Jerry”.

Fonte : Repubblica

E venne alla luce

Dopo quattordici mesi da quella cena, grazie a un team di sviluppo di otto tecnici, divisi equamente fra software e hardware e capeggiati da Shigeo Funaki, comprendente anche il musicista Toshio Kai, vide la luce PAC – MAN

FONTE : RAINEWS

Curiosità

Nonostante tu sia il fenomeno dei fenomeni, non si può andare oltre il livello 256 perché un bug impedisce al giocatore di proseguire. Qualcuno dice di aver superato anche quel livello, ma quando Billy Mitchell, detentore del record offrì un premio di 100mila dollari a chi avesse fornito una prova del superamento del livello,nessuno si presentò. Breve storia triste.

Auguri Pac-Man

Che altro dire, la storia di Pac-Man è stata scritta da chi lo ha giocato e vissuto in sala giochi. Anche se sono uscite altre versioni anche 3d e anche altre copie, lui resta l’unico e l’inimirabile.

Un immenso grazie a Tohru Iwatani ma soprattutto grazie a quella famosa pizza che ha reso tutto questo.

E voi che ne pensate, gli facciamo gli auguri al nostro compagno di mille avventure)

Sono le 0:48 è ora di andare a nanna, ma prima vi lascio con i nostri migliori articoli:

Ivan Venturi, l’intervista

Project XCloud di Microsoft finalmente in Italia.

F1 Manager per C64 by Simulmondo

 

 

 

 

Marco

Marco

Nato per la tecnologia... Lo scopo della sua vita è quello di possedere ogni tipo di console esistente al mondo, ma per il momento si dedica a CommodoreBlog

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: