Where is my body? Nuovo gioco per Game Boy

Ciao amici di Commodoreblog.com, se vi chiedo Where is my body? Voi cosa, mi rispondete? Forse penserete io sia impazzito ma non è così.

Where is my body? By Green Boy Games

Stavo guardando il sito Kickstarter quando mi balza all’occhio questo gioco. Where is my body? è un nuovo videogioco in uscita per Nintendo Game Boy. Il gioco proviene dai Green Boy Games, gruppo dedicato allo sviluppo di giochi Game Boy. Questo nel tentativo di mantenere vivo il vecchio sistema portatile. È lampante che il Game Boy sia stata una console seminale. Ha giocato un ruolo importante nell’esplosione del mercato dei videogiochi portatili e nel rendere Nintendo una forza dominante in quel settore. Il Game Boy ebbe un tale successo che Nintendo continuò a supportarlo anche dopo l’uscita di Game Boy Color. Il concetto di videogioco portatile non sarebbe dove si trova oggi senza il Nintendo Game Boy: molti dei suoi titoli resistono alla prova del tempo.

Where is my body?, avventura punta e clicca

Dan Pusch, uno sviluppatore di giochi che vive a Barcellona, ​​sta ancora sviluppando giochi per l’originale Game Boy. Il tutto completo di cartucce fisiche modellate per assomigliare a quelle rilasciate da Nintendo. L’ultima impresa di Pusch è su Kickstarter e si intitola Where Is My Body? È un gioco di avventura punta e clicca in omaggio a classici come  Maniac Mansion. Si avete letto bene, un’avventura grafica sul piccolo si casa nintendo! Il titolo lancia il giocatore, sottoforma di una mano, in una missione per trovare il resto del suo corpo. Il gioco ha dei richiami a “I Lost My Body”, un  film d’animazione francese del 2019: mentre il film ha un tono cupo, Where Is My Body? è stravagante nel suo stile che richiama Maniac Mansion. A questo  LINK  potete vederne un trailer.

Il gioco è in dirittura d’arrivo

Where is my body? ha già triplicato il suo obiettivo originale su Kickstarter e uscirà alla fine di quest’anno. Dan Pusch ha promesso ai suoi sostenitori copie fisiche della cartuccia del gioco, alcune copie gratuite e persino gli schizzi e le mappe originali del gioco. Ad oggi restano ancora circa 15giorni per sostenere il progetto per supportare gli sforzi di questo team di sviluppo.

Pensieri del Biker

Siamo in un periodo dove stanno per sbarcare sul mercato le console next gen e altri prodotti moderni, pieni di super grafica e realismo. Lascia di stucco vedere che qualcuno si dedica ancora a supportare una console rilasciata per la prima volta nel 1989. Ma è stupendo vedere qualcuno dedicare tutto questo tempo per programmare un videogame con questa passione. La passione è qualcosa che è parte integrante della storia dei videogiochi. È ancora più stimolante vederli condividere quell’amore e quell’impegno con il mondo e vedere il pubblico rispondere con un sostegno finanziario incredibile.

sfondo-nero-win10-1024x768-1-1280x720_20200806074634110

Forse un progetto come questo non piacerà a tutti. Del resto le console Game Boy in buono stato non sono ovunque, ma ne hanno fatte così tante che non è un impresa. Ma la quantità di cura ed entusiasmo che sprigiona un progetto come questo meritano la standing ovation. Allora, where is my body? Vi saluto amici lettori, vi lascio qualche consiglio per voi dal nostro blog.

Nigel Mansell World Championship Racing – Game Boy

Neo Geo: 30 anni e l’eredità di The Big Red Machine

Michele Novarina

Michele Novarina

Mic, tre lettere come negli highscore di una volta. Appassionato di videogames dagli albori degli anni 80.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: