La sala giochi, oggi.

C’era una volta la sala giochi.

La sala giochi, è il caso di dire “C’era una volta…”. Ciao amici di Commodoreblog.com, qui Mic the biker che oggi fa una riflessione di cosa è rimasto delle sale giochi. Nello specifico riporto la mia esperienza a Jesolo Lido. I miei ricordi in loco, a livello videoludico, partono dagli inizi degli anni 80 perciò posso dire di averle viste e vissute davvero tutte. E a distanza di decenni vi dico subito che, tranne una (di cui parleremo più avanti), non è rimasto più nulla. Non un posto di quelli dove si andava col millino per 5 gettoni e si passava il pomeriggio.

Ticket redemption in sala giochi

Ne hanno aperte altre, molte altre. E sono il tempio del ticket redemption. Posti pieni di giochi che vanno mediamente dal casuale al fortunoso. Non c’è molta tecnica, né da imparare a giocare. Si mette gettone, si gioca più o meno a caso e si vincono dei ticket. Questi poi verranno scambiati in punti che daranno diritto a dei premi. Il costo dei gettoni si è livellato in stile euro: 50 cent un gettone. Teniamo a mente questo prezzo, poi capirete il perché.

Resistono i grossi cab arcade

Arc02

Jurassic world

Nelle moderne sala giochi, a fianco a queste macchinette, trovano spazio alcuni arcade più consoni a tale definizione. Sono praticamente tutti mega cabinati di guida o shoot em up in prima persona.

Arc04

Terminator

Il prezzo di una partita a questi gustosi e colossali arcade è, esattamente come negli anni 90, di due gettoni, ovvero un euro. E come ogni buon arcade che si rispetti la difficoltà spesso ci obbliga a inserire in successione altri due gettoni. E poi altri due. Ma almeno c’è la sana partita, si gioca a qualcosa.

Arv01

Swat

A volte si può trovare un multi game cab

In due-tre sala giochi, spesso nascoste negli anfratti più reconditi, è parcheggiato un cab solitario. Spesso è messo in una posizione che per vedere di cosa si tratti bisogna andarci davanti visto che è quasi sempre girato verso un muro. E con stupore e commozione puoi vedere la demo di bubble bobble o di final fight. 95 su cento ci vedi un over 40 piazzato davanti, in una specie di estasi. Qualche volta ho visto ragazzini under 18 farci delle partite per “provare i giochi di una volta”.

Arc05

Multi game cab

Dandoci un occhiata di capisce, sono sistemi multi arcade tipo il pandora. Un solo cabinato con praticamente tutta la storia della sala giochi di un tempo. Anche il prezzo è più popolare: 1 gettone a partita.

La sala giochi, un ricordo…

Ma questa è la storia. La sala giochi, quella dove giocavi ai videogames, esiste solo più nei nostri ricordi e nei nostri salotti. È infatti più probabile trovare qualcosa che si avvicina al concetto di sala giochi a casa di un appassionato. I vecchi posti di un tempo, in quel di Jesolo Lido, non ci sono più. Eccetto uno. Un solo posto che è ancora lì, esattamente dove stava nel 1990. E di questo posto parleremo accuratamente in un articolo intervista che verrà pubblicato qui a breve. Stay tuned my friends!

Crystal Emiliani, conosciamola meglio

Michele Novarina

Michele Novarina

Mic, tre lettere come negli highscore di una volta. Appassionato di videogames dagli albori degli anni 80.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: