Nintendo Game & Watch, 35 anni di Super Mario

 261 total views,  2 views today

Buongiorno amici di commodoreblog.com, oggi volevo fare due chicchere da bar sul Nintendo Game & Watch di Super Mario Bros, l’ormai famoso remake dei vecchi e storici gingilli portatili nipponici che spopolavano negli anni ottanta.

Nintendo Game & Watch, dagli anni ottanta

Non ne ero per niente convinto, sono sincero. Mentre dal 13 novembre 2020, giorno del suo lancio, sul web non si parlava di altro io passai oltre. Possedevo alcuni vecchi GAME & WATCH , quelli con lo schermo a cristalli liquidi, e due di essi li conservo ancora molto gelosamente. Trattasi di due esemplari della serie Micro Vs System, quelli lunghi con lo schermo grosso che si aprivano a libro. Si esattamente, quelli che avevano i due pad con croce e un pulsante per poterci sfidare un amico. Sono ancora perfettamente funzionanti: quello rosso del pugilato e quello blu dell’Hockey su ghiaccio. Nei meravigliosi anni ottanta, prima che entrasse in casa qualche console e il primo home computer a otto bit e 64Kb di memoria, quei due arnesi erano il massimo per me. Ci giocavo da solo e mi ci divertivo un sacco, e quando veniva un amico passavamo momenti fantastici a sfidarci. Alla mattina mi svegliavo con loro visto che avevo settato quello della Boxe come sveglia per tirare su le ossa dal materasso. Si andava a  scuola più allegri con ancora nelle orecchie la simpatica litania “ti ri ri, ti ri ri” che ancora oggi ricordo a memoria. Su queste vecchie cose tornerò in futuro con un buon articolo.

Game & Watch, edizione per i 35 anni di Super Mario

Quando lessi di questa edizione limitata tirata fuori per i 35 anni dell’idraulico baffuto la mia mente ha pensato ad un GIG TIGER in salsa nintendo, nulla di particolarmente emozionante. I giorni passarono, la simpatica micro console impazzava un po ovunque ma io rimanevo indifferente. O almeno così credevo. Perché poi capita che poi ci si svegli un giorno e mentre si legge qualche news on line l’occhio cada su una news americana dove si vociferava di un “possibile” hack al firmware. Beh dai, allora inizia ad attirare la mia attenzione questo macchinetta.

Scatta la scintilla

Vado a vedere sul sito ufficiale foto, video, caratteristiche e boh, mi avete capito. Tutto ciò che è logica e ragionamento se ne sono andati a quel paese: in fondo siamo o non siamo anche dei collezionisti noi retrogamers? Tutti no, ma bonaparte si, come era uso dire in Italia tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento. C’è il retrogamer che molto ordinatamente emula ogni cosa sul Pc, il massimo della contaminazione prevista è un Rasp ove carica ed emula ogni cosa. E poi ci sono i feticisti, tra i quali mi annovero a testa alta. Gente che emula senza vergogna ma lo fa su svariate piattaforme, persone che per tanto che ci provino (a resistere) alla fine comprano. Spesso per puro collezionismo perché è vero che tutto ormai è emulabile ma alla fine avere la vecchia PSone e anche la versione Mini non è un delitto, un posto lo si trova.

Nintendo Game & Watch, 49.99 On line

Ed eccomi qui, a guardare il cassetto delle calze e delle mutande: molte sono coi buchi o rattoppate ma funzionano ancora, meglio investire una manciata di euro in questo game & watch! La prima cosa che mi salta all’occhio è che su Ebay ci sono già i primi sciacalli che vendono l’apparecchio nuovo con imballo a 70-100 euro, mentre per ora si trova agevolmente a 49.99. Ho optato per Unieuro online, pagamento Paypal e arrivata in due-tre giorni con corriere. La qualità è Nintendo ed è ineccepibile. La scatola di cartone, molto spesso, è avvolta in un involucro di plastica con dettagli grafici che si sovrappongono alla scatola sottostante. Balza all’occhio che il sistema richiama i colori del controller del Famicom Jap, quel rosso con inserti in metallo dorati che hanno fatto storia.

Dentro la scatola

Dentro la scatola troviamo un piccolo cavo da USB-A a USB-C lungo 30 cm e il Game & Watch, oltre alla solita scartoffia che nessuno leggerà mai. Come la confezione anche il piccolo arnese è un richiamo al passato, mi ricorda esattamente il vecchio Octopus, con la differenza che qui abbiamo ovviamente la croce per i comandi a sinistra e i pulsanti a destra. Lo schermo misura 2.36 pollici ed è LCD, la qualità è molto buona così come la luminosità. La risposta della croce multi direzionale è adeguata, sembra uno dei classici pad del vecchio NES, mentre i tasti, essendo più piccini, hanno un feedback più “gommoso” e se avete le manone come il sottoscritto può capitare di pigiarli entrambi nelle fasi più concitate.

Tre giochi presenti

All’interno di questa micro console troveremo tre giochi: Super Mario Bros, Super Mario Bros 2 e Ball. Quest’ultimo è stato rivisitato ma mantiene le vecchie dinamiche di gioco nonché la grafica old school. Gli altri due giochi credo non abbiano bisogno di presentazioni particolari, sono resi alla perfezione sia graficamente che a livello audio. C’è una chicca per chi come me non è mai riuscito a finire sul NES i due platform in questione: se si preme A per più di 5 secondi nel menu si ottengono vite infinite. Invece premendo il pulsante B si può selezionare uno dei mondi già raggiunti e iniziare a giocare dal suo primo livello. Quando i platform verranno portati a termine si attiverà una funzione segreta chiamata modalità Hard: essa ovviamente è più difficile, i nemici saranno più fetenti ma soprattutto arriveranno da posti differenti rispetto alla modalità standard. Leggo poi dal sito ufficiale che dopo aver completato Super Mario Bros 2, nel suo title screen apparirà una stella: dobbiamo ottenere otto stelle per sbloccare il segretissimo mondo A.

Game & Watch, il capolavoro della modalità orologio

Passiamo ora alla modalità orologio: è da standing ovation. I ragazzi di Nintendo non sono affatto stupidi e lo hanno confermato in questo caso. Sanno benissimo che questa micro console è un vero e proprio feticcio, uno sfizio, un oggetto che 90 su 100 è puro collezionismo e come tale può finire su una mensola. E che ti inventano? Una modalità orologio che da sola vale l’acquisto! L’orologio digitale della console include 35 animazioni da scoprire con il passare del tempo: Mario ripete all’infinito delle parti dei livelli di gioco ma con fondali che cambiano! Esatto amici lettori, a seconda del momento della giornata la grafica cambia: avremo alba e i suoi colori, il cielo mutevole durante la giornata, il tramonto. Tutto con numeri cangianti che pescano ai leggendari fondali del platform per antonomasia. Vederlo è quasi ipnotico, i più esperti potranno cogliere molti easter egg che si verificano al passare delle ore. Infine i tasti danno accesso ad alcune modalità: il tasto TIME cambia il tema del livello, A+B insieme fa brillare i blocchi sullo schermo e la pressione prolungata del tasto A permette di riprodurre il brano “Disegna Mario Cantando”. Nintendo riporta un bug per questa modalità: il brano mostra il testo sbagliato se nel menu del titolo vengono selezionati il tedesco, il francese, l’italiano o lo spagnolo.

Considerazioni del Biker

Merita rispetto questa piccola console amici miei. La merita già così come la si trova ma per chi come noi ama scavare un po più a fondo resta ora la curiosità di vedere cosa si può ottenere con un eventuale Hack. E’ notizia recente che un utente è riuscito a far girare una versione personalizzata di Doom su questo Game & Watch. Nulla di semplice, bisogna saperci mettere le mani e anche la versione del gioco è stata modificata per adattarsi alla “pochezza” dell’hardware. Personalmente mi piacerebbe vedere se vi sarà la possibilità di caricare altre rom del buon vecchio NES, e sono sicuro che nelle prossime settimane qualcosa succederà. Ora vi saluto e vi do appuntamento al prossimo articolo. Vi lascio qualche consiglio direttamente dal nostro blog.
Michele Novarina

Michele Novarina

Mic, tre lettere come negli highscore di una volta. Appassionato di videogames dagli albori degli anni 80.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PAGE TOP
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: