Emulare Amiga su raspberry: oggi si può grazie a Amibian!

Ciao Ragazzi, oggi vi illustrerò come ricreare un’Amiga e poterci giocare comodamente davanti alla vostra Tv a schermo piatto. Non state più nella pelle vero? State calmi però, prima di cominciare vi spiegherò di che stiamo parlando.

Tutto questo sarà possibile grazie ad Amibian, questa, è una distro per Raspberry contente l’emulatore di Amiga, pronta per essere subito utilizzata; Questo software fa il boot in pochissimi secondi e non richiede particolare esperienza in ambito linux in quanto, a parte le pochissime operazioni descritte nella guida allegata, è pressoché pre-configurato. Ma ora cominciamo!

Emulare Amiga su raspberry: oggi si può grazie a Amibian!

In questa guida vi spiegherò come emulare Amiga su raspberry, come al solito avremo bisogno dei materiali quindi, prima di continuare con la lettura, assicuratevi di avere tutto l’occorrente qui sotto nominato.

Occorrente:

  • Amibian (scaricate la versione più aggiornata disponibile – download gratuito da questo sito: https://gunkrist79.wixsite.com/amibian )
  • Raspberry PI 3 (vanno bene anche le precedenti versioni, ma questa è più performante)
  • MicroSD (può andar bene anche una da 8 gb, io personalmente l’ho usata da 16 gb)
  • Cavo HDMI
  • Tastiera, mouse, joystick/joypad
  • Chiavetta USB
  • Win32DiskImager (per utenti Mac potete usare ApplePi-Baker)
  • SDFormatter (sia per utenti Mac che per utenti Windows)
  • Roms (Giochi) – Kickstart

Sul sito di Amibian potete effettuare una donazione per l’impegno che è stato messo in questo progetto rendendolo così gratuito a tutti in futuro.

Avete tutto? Possiamo cominciare? Che così sia allora!

Fase 1 

Inserite la vostra MicroSD nel computer e formattatela con SDFormatter (programma che avete precedentemente installato) cliccando su “Format”.

N.B. Nel campo dove è scritto “Drive” qualora non fosse indicata in automatico la vostra MicroSD selezionatela manualmente.

Fase 2 

A questo punto estraete l’immagine .ISO di Amibian (che avete precedentemente scaricato) nel desktop, dopodiché aprite Win32 Disk Imager e cliccate sulla cartella che vi permetterà di caricare l’immagine .ISO che avete salvato nel desktop.

N.B. Nel menù a tendina “Dispositivo” qualora non fosse indicata in automatico la vostra MicroSD selezionatela manualmente.

Procedete cliccando su “Scrivi”.

A processo terminato estraete dal computer la vostra MicroSD.

Fase 3

Inserite la vostra chiavetta USB nel PC, selezionate la formattazione in “FAT 32” e cliccate su “Avvia

Una volta formattata la chiavetta copiate le Roms e i vari Kickstart all’interno di essa.

Fase 4

Terminata la fase 3, inserite la vostra MicroSD nel Raspberry, collegate Joystick/Joypad, tastiera, mouse, chiavetta USB, cavo HDMI e collegate l’alimentatore alla corrente.

N.B. vi raccomando di collegare tutte le periferiche prima di attaccare alla corrente l’alimentatore.

Fase 5

Cari ragazzi, reggetevi forte, questa fase è la più impegnativa di tutte e pertanto dovrete prestare la massima attenzione. Questa fase si suddivide in tante altri periodi, ho preferito dividere così il tutto per non confondervi.

1° Punto

Avviate il Raspberry. Una volta fatto ciò, vi comparirà questa schermata che d’ora  in poi chiameremo “Emulatore”.

2° Punto

Cliccate su “Quit”.

3°  Punto

Successivamente vi si presenterà questa schermata che d’ora  in poi chiameremo “Menù Amibian”.

Scrivete il comando raspi-config e premete invio.

4° Punto

Nel menù successivo selezionate “l’opzione 1”  e premete invio.

5° Punto

Visualizzerete poi che la vostra scelta verrà resa effettiva al successivo riavvio.

6° Punto

Date “Ok” e tornerete nel menù precedente, selezionate “Finish” e successivamente selezionate “Yes” per il riavvio. Il Raspberry si riavvierà e vi si presenterà di nuovo la schermata “Emulatore”.Cliccate su “Quit” come in precedenza. Stavolta nel “Menù Amibian” scrivete “4” e premete invio.

7° Punto

Questa è la schermata che visualizzerete.

8° Punto

Nelle colonne potete muovervi con le frecce direzionali della tastiera.

Nella colonna di sinistra entrate nella directory /.. /media/usb.

Premete il tasto “Tab” e vi ritroverete nella colonna di destra. Entrate nella directory /amiga/floppys Premete di nuovo il tasto “Tab” per tornare nuovamente nella colonna di sinistra.

Tenendo premuto il tasto “Shift” (il tasto per il maiuscolo) selezionate con le frecce direzionali le Roms da copiare (nella schermata sottostante ho selezionato come esempio il gioco “Banshee”, dove potete notare un cambio di colore dei file che si evidenziano diventando di colore bianco).

9° Punto

A questo punto premete il tasto “F5”.

10° Punto

Visualizzerete una finestra che vi chiederà la conferma per copiare i file. Selezionate “Ok”.

11° Punto

A questo punto, andate nella directory /.. /kickstart dove copierete i vostri kickstart con la solita procedura vista precedentemente per la copia delle Roms.

Fatto questo premete il tasto “F10”.

12° Punto

Tornate nel “Menù Amibian” e scrivete il comando reboot” quindi premete invio.

13° Punto

Vi comparirà la schermata “Emulatore”. Cliccate di nuovo su “Quit”. A questo punto nel “Menù Amibian” digitate il comando rpiold” e premete invio.

14° Punto

Il Raspberry si riavvierà e vi comparirà la schermata “Emulatore”.

15° Punto

Su “Configurations” potete scegliere le varie Amiga da emulare. Cliccate ad esempio su A600 (basic a600) e poi su “Load”.

Andate su “Rom” e cliccate su “” accanto al menù ”Main ROM File”.

Vi si aprirà un percorso dove andrete a cercare i Kickstart che vi serviranno per far partire il gioco che sceglierete. La directory è la seguente: /root/amiga/kickstarts

N.B. Le versioni dei Kickstart che servono per la maggior parte dei giochi sono le versioni 1.3 e 3.1.

 

A proposito di Amiga, vi consiglio di leggere la Guida per il recap di Amiga 600 e l’articolo che illustra tutte le caratteristiche tecniche di Amiga 600.

16° Punto

Tornate in “Configurations” e cliccate su “Save” così da evitare di dover selezionare il Kickstart la prossima volta che caricherete l’Amiga 600.

17° Punto

Andate poi su “Floppy drives” e cliccando sui “” in alto a destra si aprirà un percorso dove andrete a selezionare la Rom da caricare.

La directory è la seguente: /root/amiga/floppys

 

18° Punto

Una volta inserita la Rom cliccate in basso a destra su “Start” e si avvierà il gioco.

Per uscire dal gioco o eventualmente metterlo in pausa cliccate il tasto “F12”.

Per caricare un’altra Rom cliccate su “Eject” e poi di nuovo su “” per sceglierne un’altra.

Per spegnere il Raspberry tornate nel “Menù Amibian” premendo “Quit” e scrivete il comando poweroff”

Buon Divertimento!

Emulare Amiga su raspberry: Missione Compiuta! 😉

La guida è terminata, ringrazio Marco Salvetti, creatore di questa guida, per aver collaborato con lo staff di CommodoreBlog. Spero che questa guida possa essere utile a tutti gli appassionati! Da oggi potrete portare la vostra Amiga direttamente in tasca, ovunque abbiate voglia.

Un saluto da Marco Salvetti e da tutta la redazione di CommodoreBlog.com

Marco

Marco

Nato per la tecnologia... Lo scopo della sua vita è quello di possedere ogni tipo di console esistente al mondo, ma per il momento si dedica a CommodoreBlog

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Rosario Ricci ha detto:

    Ho un raspberry retropie con microsd da 128 e decine di emulatori ma non quello amiga, può convivere retropie con amibian? Dovrei fare una partizione con dual boot? Le rom amiga si possono lasciare zippate? Vedo nelle tue schermate che sono in adf, grazie se avrai tempo di rispondermi

  2. Pietro D'Aniello Pietro D'Aniello ha detto:

    Ciao Rosario,
    Retropie ha, in sé, Uae4all e basta scaricarlo attraverso il “Pack Manager” accedendo al Retropie-setup. Quindi puoi fare a meno di Amibian, visto che usa lo stesso settaggio.
    Per i giochi, i file devono essere in formato .adf (ossia floppy singoli) o in .hdf installabili cliccando su “hard file”
    (multifloppy compressi in un unico file). Come sempre, realizza configurazioni ad hoc a seconda del gioco, così da avere sempre tutto pronto.

    Grazie per essere passato di qui.

  3. Andrea Bosi ha detto:

    Buongiorno,
    Vorrei acquistare un Raspberry Pi3 con retropie per giochi Amiga… Trovato tutto… Però perché mi dicono che alcuni giochi (es. The manager) non possono funzionare?

  4. Steo ha detto:

    Ciao, quando vado a mettere rom e kick nella chiavetta, devo usare un percorso specifico?

    grazie.

    • Pietro D'Aniello Pietro D'Aniello ha detto:

      Non è importante dove i file sono messi, ma ti serve andare nella sezione ROM e risalire al percorso dove si trova il kickstar.

  5. Alberto ha detto:

    Grazie per la guida. Fatto tutto, tutto funziona tranne audio (hdmi), qualche suggerimento? Grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.