Il Gaming disorder è una malattia!!!L’OMS non ha dubbi

 2 total views,  1 views today

Gaming Disorder

Buonasera ragazzi stasera voglio parlarvi del Gaming disorder un argomento da non prendere sotto gamba e prima di dire smetto quando voglio bisogna veramente essere capaci di smettere quando lo si vuole.Ci riuscite ? Molto bene allora siete ancora sani ma purtroppo sembrerebbe che non sia per tutti così perché molti di noi non ne sono più capaci perché…

Sembra sia una patologia

E fu così che la dipendenza da videogiochi entrò ufficialmente nell’elenco delle malattie dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). La notizia è stata confermata durante l’Assemblea Generale in corso a Ginevra, dove i Paesi membri hanno votato a favore dell’adozione del nuovo aggiornamento che contiene per la prima volta il gaming disorder.

Gaming Disorder

Il nuovo testo, che sarà in vigore dal primo gennaio 2022, e troveremo nella lista delle varie patologie anche il gaming disorder definito come “una serie di comportamenti persistenti o ricorrenti legati al gioco, sia online che offline, manifestati da: un mancato controllo sul gioco; una sempre maggiore priorità data al gioco, al punto che questo diventa più importante delle attività quotidiane e sugli interessi della vita; una continua escalation del gaming nonostante conseguenze negative personali, familiari, sociali, educazionali, occupazionali o in altre aree importanti”.

Ma prima di chiamarlo Gaming disorder…

Per essere considerato patologico, continua il capitolo dedicato al problema, il comportamento deve dimostrarsi nell’individuo per almeno 12 mesi o prima se tutti i requisiti diagnostici sono rispettati e i sintomi sono gravi.Ed ora cari i miei malati vorrei farvi una semplice domanda

– cosa ne pensate ? Sono molto curioso di conoscere la vostra opinione.

passo e chiudo ma come sempre prima di salutarci Vi lascio qualcosa da leggere ecco le nostre ultime fatiche:

LA SALAGIOCHI “AL MARE”

VIDEOGAME… SOUNDS GOOD!

Google blocca le licenze Android di Huawei

E non dimenticate di seguirci su Facebook Twitter e Instagram

Marco

Marco

Nato per la tecnologia... Lo scopo della sua vita è quello di possedere ogni tipo di console esistente al mondo, ma per il momento si dedica a CommodoreBlog

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: