Untitled Goose Game, un gioco indie particolare.

Buongiorno a tutti i fan di Commodoreblog  dal vostro blogger Gabriele, oggi vi parlo di Untitled Goose Game.
Gioco indie molto particolare uscito pochi giorni fa su Nintendo Switch acquistabile solo in versione digitale dal Nintendo E-Shop.

Untitled Goose Game: il gameplay

Come preannuncia il titolo, la protagonista del gioco è una semplice oca con l’unico obiettivo di disturbare le persone nei diversi scenari nel corso del gioco.
Il compito principale è quello di interagire con gli umani ostacolandoli nelle attività di tutti i giorni.
Ricordatevi sempre che state giocando nel ruolo di un oca!



Non è possibile scegliere il livello di difficoltà del gioco.
Potrete trovarvi a svolgere compiti più semplici tipo “prendi il rastrello e gettalo in acqua” o più complicati come “raccogli i seguenti oggetti e mettili sul telo”.
Dovrete pensare a come raggirare l’umano per raccogliere gli altri oggetti mancanti prima che lui li recuperi.
Unico difetto riscontrato è la monotonia delle azioni da compiere.
In ogni scenario hai lo stesso grado di difficoltà e lo stesso numero di azioni da compiere.

Untitled Goose Game nel dettaglio

Per questo gioco indie gli sviluppatori hanno optato per una grafica semplice ma fluida.
sfutta a pieno le prestazioni di Switch rendendolo leggero per la batteria, punto debole di questa console utilizzabile sia in casa che fuori.
Questa caratteristica favorisce l’esperienza di gioco che risulta immediata grazie alla precisione di risposta dei comandi che fa di questo hardware il punto forte.

Considerazioni personali

Questo gioco rientra nella categoria passatempo.
Avendo un gameplay semplice, porta il giocatore a svolgere tutte le azioni con calma e senza fretta.
Anche l’ambientazione del piccolo paesino di pochi abitanti ha il suo perchè.
Ricordiamoci che vestiamo i panni di una comunissima oca!

Un saluto a tutti i lettori e qui a seguire qualche consiglio per voi.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: