Apple iPhone SE: la nuova mossa di marketing di Cupertino?o forse no!

 35 total views,  1 views today

Apple

Prendendo in mano il “nuovo” dispositivo di Apple balza in mente una domanda: ma in che anno siamo?

Un ritorno al recente passato di Apple

Sembra quasi che questo dispositivo sia già uscito da qualche anno e difatti così potremmo dire dell’iPhone SE di seconda generazione. Il “Frankenstein” della casa di Cupertino ha un design che va controcorrente alla moda del 2020. Riporta il TouchID, cornici enormi e dimensioni ridotte in un mare di display immersivi, fotocamere a buco e dispositivi ingombranti. Siamo di fronte ad una strategia di marketing oppure ad un dispositivo mirato solo ed esclusivamente a portare contanti nelle grandi tasche di Casa Apple?

Le specifiche tecniche

L’iPhone SE si presenta al pubblico con un display da 4,7″ con tecnologia IPS e risoluzione 1136×640 pixel, fotocamera posteriore (si esatto, una sola!) da 12 MP ed anteriore da 7 MP, 3 GB di RAM ed una memoria che parte da 64 GB ed arriva a 256 GB. La fotocamera è la stessa di iPhone 8 e può registrare video fino al 4k 60 fps e slow-motion a 1080p 240 fps. La capacità della batteria è solo di 1821 mAh. Quindi quale sarebbe il punto di forza di questo smartphone? Il suo cuore pulsante. Apple ha deciso di inserire il chip A13, lo stesso di iPhone 11, dentro questo “piccolino” e lo fa girare benissimo. La nuova tecnologia permette all’iPhone 8, perdonatemi, all’iPhone SE di sfruttare il software della fotocamera al massimo: peccato manchi la Night Mode, una delle migliori sul mercato.

E il prezzo?

Partirà da €499, prezzo accattivante visto il chip da top di gamma e la fluidità. Ma riuscirà ad avere buone vendite nel mercato dei medi di gamma? Apple sicuramente ci guadagnerà visto che il costo di ricerca per questo dispositivo rasenta il nulla: scocca, fotocamera e schermo dell’iPhone 8 con il processore dell’iPhone 11.

Che pubblico ha questo telefono apple ?

Secondo noi, è il telefono perfetto per chi non vuole un telefono grande e con troppi fronzoli, vuole uno smartphone che giri bene, abbia l’essenziale per vivere la giornata ed una batteria che lo possa accompagnare fino a sera (senza stressare troppo il telefono vista la capacità, ovviamente). Non vuole rinunciare ad una buona qualità delle foto e dei video, vuole gestire fluentemente i suoi social e magari concedersi una piccola sessione di gaming. Gli piace ricevere gli aggiornamenti per almeno 5 anni così da sentirsi più sicuro nell’usarlo. Magari non vuole neanche rinunciare al vecchio design degli smartphone e alla comodità del sensore fisico davanti al display. Insomma, è lo smartphone medio per l’utente medio. Ma la domanda è: meglio iPhone SE o un medio di gamma Android? Forse è meglio iPhone SE, più fluido e con un’aspettativa di vita maggiore, visto il target di utente.

E se la domanda fosse: meglio iPhone SE o un top di gamma di un anno fa?

 

Fateci sapere cosa ne pensate sui nostri canali social! Noi ci vediamo al prossimo articolo, sempre qui su Commodoreblog!

Vi consigliamo alcune letture

Fix-It Felix Jr per C64

Dylan Dog, Gli Uccisori di Simulmondo

Guida SWOS su Android, Definitiva

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PAGE TOP
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: